Le Dolomiti – nessun altro luogo in Europa ha un nome così elegante! Le Dolomiti fanno parte delle regioni più belle e affascinanti del mondo e possiedono un paesaggio naturale e culturale centenario. Unico è il contrasto tra le aspre formazioni rocciose e gli immensi prati e vallate. Questo paesaggio è nato grazie ai „Monti Pallidi“, che sono cresciuti circa 270 milioni di anni fa, come una barriera corallina nel mare della Tetide. Alla ricchezza geologica appartiene una vegetazione esuberante: il clima mite, influenzato da sud dal Mediterraneo, offre una vasta varietà di flora con oltre 2.400 specie di piante. Non c´è da stupirsi, se la rarità di questa regione appartenente all’UNESCO, l´Organizzazione delle Nazioni Unite per l´Educazione, la Scienza e la Cultura, ha ricevuto nel giugno del 2009 il riconoscimento delle Dolomiti come Patrimonio Mondiale dell´Umanità .

geiserl

Le Dolomiti sono un vero e proprio paradiso per le vacanze. Il paesaggio mozzafiato offre diverse opportunità sportive e per il tempo libero: dalle escursioni, alle arrampicate, al nordic walking, correre, andare in bicicletta e in mountain bike in estate; sciare, fare snowboard, fondo e biathlon, sci alpinismo o ciaspolate in inverno. Si possono fare anche sport d´azione e avventurosi come il kajak, il rafting, il canottaggio oppure il parapendio e lo snow-kite. Leggendari sono i nomi di alcune catene montuose: le Tre Cime di Lavaredo, per esempio, la Sella Ronda, lo Sciliar, il Catinaccio, il Gruppo delle Odle e del Puez, il Sassolongo, oppure la cima più alta delle Dolomiti, la Marmolada (3.343 m). Anche le vallate e i suoi paesi, come la Val Gardena, l´Alta Badia e Corvara, Cortina d’Ampezzo, Sesto e la Val di Fiemme, hanno fama mondiale e offrono moltissime opportunità per le vacanze, per affittare appartamenti per le ferie e eventi sportivi.

I „Monti Pallidi“ con i suoi massicci a volte bizzarri affascinano sempre più persone. Svariati miti e leggende danno sfondo a storie di streghe, nani, fantasmi e cavalieri, molti appartenenti al tesoro della narrativa mondiale, come la famosa leggenda del giardino delle rose del Re Laurino.

dolomiten_02dolomiten_01

Le Dolomiti sono sempre state teatro di eventi storici reali. Qui si sono incontrate diverse culture e lingue, dal tedesco, allo slavo e all´italiano, e in mezzo a loro è nato il piccolo gruppo linguistico dei Ladini. Questa zona era ricca d’importantissime vie commerciali che conducevano in tutta Europa attraversando le Alpi, e, per questo motivo, in regione erano sempre in atto molti conflitti. Il confine dolomitico fu combattuto a sangue durante la Prima Guerra Mondiale. Le tracce di questa guerra devastante, i bunker e le fortificazioni, le trincee, i sentieri militari e i cimiteri di guerra sono visibili ancor oggi.
D´altra parte la giustapposizione e la convivenza dei popoli ha portato a una fioritura e a una diversità di cultura unica nell´arco alpino. I maestosi monumenti, i castelli, i palazzi, le chiese, i monasteri e le cittadine storiche ne sono una testimonianza eloquente. Quest´eredità culturale è percepibile ancor oggi ed è provata dai fantastici eventi e dai progetti artistici in tutta la regione.