Dalla cronaca della famiglia Volgger e della Miniera di Ridanna

Storia e tradizione del Plunhof

La famiglia Volgger ha origini antichissime. Nel lontano 1330 appare agli atti il nome di un certo Volker di Ridanna. Il nome ha origine dal nome proprio di persona “volcger” che nell’antico alto tedesco significa “portatore di giavellotto”. Volker era anche il nome del nobile cavaliere, suonatore di violino ed abile giocoliere, nella famosa Canzone dei Nibelunghi, poema epico tedesco che tratta di amore, potere e vendetta, che da oltre 800 anni affascina innumerevoli lettori con la storia dei suoi protagonisti Sigfrido e Crimilde.

Nel 1695 un rappresentante della famiglia Volgger ottenne uno stemma araldico per meriti acquisiti; vi è raffigurato uno scudo diviso longitudinalmente in due parti, una blu e una argento; a destra, sullo sfondo blu, un tridente in argento con soprapposta verga di Esculapio con due colubri dorati avvolti a spirale, a sinistra sullo sfondo argentato un’arpa dorata; sopra un elmo da torneo con un’aquila nera come decoro e su ambedue le parti due lembi di tessuto blu-argento.
Plunhof
La tradizione dell’industria mineraria

Miniera di Schneeberg/Monteneve in Val Ridanna

La tradizione dell’industria mineraria in Val Ridanna è più antica della casata dei Volgger. La Val Ridanna può contare su una lunga e orgogliosa tradizione mineraria. Sul Monteneve, tra la Val Ridanna e la Val Passiria, si trova un grande bacino di estrazione di minerali, proprio sul crinale della montagna tra i 2000 e i 2500 m sul livello del mare. Qui si trovava una delle miniere più alte d’Europa, dove per secoli venivano estratti argento, piombo e zinco. La prima testimonianza scritta risale al 1237, dove fu menzionata la frase „argentum bonum de sneberch“, che significa „buon argento di Schneeberg/Monteneve“.

Nel 1500 l’estrazione mineraria raggiunse il suo periodo di massimo splendore con l´impiego di mille minatori intenti all´estrazione di argento e piombo in più di settanta gallerie. Vipiteno, il paese limitrofo, dovette la sua fioritura culturale proprio alla ricchezza mineraria, che durò fino al XVI secolo. Oggi l’antico splendore si riconosce nei vecchi palazzi patrizi e negli imponenti edifici storici. Anche il duro lavoro dei minatori portò grande prosperità. Testimonianza e ricordo di quei tempi è la Chiesa di Santa Maddalena a Ridanna, costruita proprio dagli stessi minatori.


berg_01berg_02
Masseria, 1890

Nel 1870 cominciò l’estrazione dello zinco, presente in grande quantità. Monteneve fu la prima miniera tirolese e una delle più importanti di tutta Europa. A fondo valle, a Masseria, sorse un piccolo villaggio minerario, delle officine e un grandioso impianto di trasformazione del minerale, che separava lo zinco dalle scorie. Nel 1920 l’impianto fu convertito in un processo di flottazione. È tuttora perfettamente funzionante e lo si può visitare. Tuttavia, la crisi mineraria europea raggiunse anche la Val Ridanna e nel 1985 la miniera chiuse i battenti, anche se tutt’oggi l’impianto è ancora funzionante. Con la sua chiusura, l’era mineraria della Val Ridanna, che durò 800 anni, terminò definitivamente.

La ricchezza e il potere portati dai signori laici ed ecclesiastici significarono per i minatori un intenso lavoro. Le loro condizioni lavorative e di vita erano molto dure e, soprattutto in inverno, la loro attività era molto pericolosa. Forse proprio per questo motivo le tradizioni e l’orgoglio dei minatori sono così profondamente radicati nella cultura della Val Ridanna.
Siamo felici di conservare la tradizione mineraria nella SPA Minera.
"Ricordo ancora molto bene i tempi della miniera!"
Paula Volgger, la padrona di casa del nostro hotel a Vipiteno, ha vissuto quei tempi quando suo nonno, che suo padre e i suoi fratelli lavoravano a Monteneve. Grazie a lei, il ricordo della tradizione mineraria è vivo nell’Hotel Plunhof. Da questo profondo attaccamento emotivo alla tradizione mineraria, abbiamo sviluppato e implementato nella nostra Spa Minera un concetto innovativo di benessere
Scopri la nostra SPA Minera
wappen
plunhof-familie-091
plunhof-familie-030
Un vero clan!
Plunhof
L’acqua è il principio naturale di tutte le cose. Tutto dall’acqua nasce e all’acqua ritorna.
La nostra Acqua Minera è fonte di benessere dotata di una vasca di 20 metri e una piscina relax all’interno, così come di una piscina esterna e un laghetto naturale balneabile. L’Acqua Minera si completa con un ampio giardino, diverse aree relax, una sala panoramica per yoga e meditazione e di una sala fitness con vista.

Scopri la nostra Acqua Minera
plunhof-acqua-minera-schwimmbad-innen-5499
Nella Spa Minera vi immergete nel mondo della tradizione mineraria.
Nella SPA Minera vivete lo spettacolo della luce e del buio, dell’aria, dell’acqua e della terra. Il filo conduttore è il “wellness alla luce del sole e in un mondo sotterraneo”. In particolare, per la sua realizzazione sono stati utilizzati materiali del territorio che rappresentano in modo più incisivo il legame con il luogo e con la tradizione mineraria. La Spa Minera è stata premiata con rinomati Spa Award.

Scopri la nostra SPA Minera
plunhof-minera-spa-68
Camere last minute
Con l´aiuto della nostra borsa camere last minute vedrete immediatamente le alternative a disposizione nei prossimi giorni... per i vacanzieri dell´ultimo minuto.
Camere last minute
plunhof-minera-dz
Camera Comfort Superior
dom 20/12/2020 - sab 26/12/2020
€ 196,00
Richiesta
Camera Comfort
sab 19/12/2020 - sab 26/12/2020
€ 193,00
Richiesta
Suite Gabi
ven 18/12/2020 - mer 23/12/2020
€ 209,00
Richiesta
plunhof-acqua-minera-aussenschwimmbad-winter-4935
Le nostre offerte
plunhof-restaurant-details-091
Arte culinaria
plunhof-jonas-suite-0935
Camere e suite
plunhof-weinkeller-bacchus-01
Cantina di Bacco
plunhof-acqua-minera-schwimmbad-innen-5138
Acqua Minera
plunhof-minera-spa-119
plunhof-minera-spa-silberdampfkessel
Buono regalo
plunhof-acqua-minera-details-leuchter-4866
Camere last minute