A nord di Bressanone, nel comune di Varna, si trova una delle attrazioni più famose di tutto l´Alto Adige: il Convento di Novacella. Il monastero agostiniano fu costruito alla fine del 12° secolo. Si presuppone che le mura della fortezza siano del 15° secolo, quando si temé un´invasione da parte dell´Impero Ottomano in Tirolo. Non bisogna essere degli esperti, per capire che il valore militare era trascurabile e che gli aggiornamenti guadagnarono la tranquillità della popolazione. Una torre della fortezza porta ancor oggi il nome di torre dei Turchi.

Un degli edifici del monastero è evidente per la sua particolare costruzione: il Castel Sant´Angelo. L´architettura permette la costruzione di una copia ridotta di Castel Sant´Angelo a Roma, facilmente riconoscibile. Assolutamente imperdibile è la biblioteca del monastero che può essere visitata con escursioni guidate. La sala rococò a due piani conta circa 65.000 libri.

La Chiesa del Convento di Novacella fu fatta in stile barocco da diversi artisti bavaresi, giunti sul posto appositamente. Di particolare rilievo sono i dipinti sul soffitto di Matthäus Gunther, che raccontano scene di vita di Sant´Agostino. La Chiesa del Convento è considerata ancor oggi come uno dei punti salienti del barocco bavarese.